Scroll Top

Trekking all'alpe di siusi in Dolomiti

Uno spettacolare trekking di 3 giorni in Dolomiti, tra i verdi prati dell'Alpe di Siusi e le suggestive viste dello Sciliar.

Trekking all’Alpe di Siusi in Dolomiti

Itinerario

Il panorama che si gode dall’Alpe di Siusi è qualcosa di davvero unico, le Dolomiti in tutta la loro bellezza saranno dinnanzi a noi. Ci troveremo catapultati tra montagne i cui nomi sono leggenda: il Gruppo del Sella, il Gruppo del Sassolungo, il Catinaccio e l’inconfondibile sagoma dello Sciliar.

Basta questo per riempirsi il cuore e l’anima, senza però dimenticare le praterie dell’Alpe e le malghe: luoghi fantastici da scoprire camminando.

Ed è proprio in questi ambienti che si svolgerà il nostro trekking di tre giorni che attraverserà l’Alpe di Siusi, l’altopiano dello Sciliar e il Catinaccio d’Antermoia, pernottando in accoglienti rifugi alpini, e che ci porterà alla scoperta di luoghi meravigliosi.

L’itinerario non sarà eccessivamente impegnativo per permettere anche a chi non ha grossa esperienza di trekking di poter vivere emozioni indimenticabili.

Trekking organizzato in collaborazione con

Info

Programma

L’itinerario proposto si svolgerà in 3 tappe per un dislivello complessivo di 2.242 metri e circa 35 km di sviluppo.

Partendo dalla stazione a monte della cabinovia Alpe di Siusi in località Compaccio si risale l’Alpe fino al Rifugio Bolzano sul massiccio dello Sciliar per poi passare in Val di Fassa aggirando il Catinaccio d’Antermoia e ritornare all’Alpe di Siusi al cospetto del Sassolungo e del Sassopiatto chiudendo un fantastico anello.

In questo attraversamento si sfiorano in quota i gruppi dolomitici dello Sciliar, del Catinaccio, del Sassolungo e del Sassopiatto, alcuni tra i più bei gruppi dolomitici.

In sostanza, un’esaltante e avvincente cavalcata attraverso vallate, in un continuo mutare di panorami e prospettive, tra laghetti, ghiaioni, pascoli, distese fiorite e foreste, fino ad arrivare alla conclusione di un cammino che sarà difficile dimenticare

Il ritrovo sarà la mattina in località Siusi allo Scilliar al parcheggio della cabinovia Alpe di Siusi.

Saliti in cabinovia in località Compaccio, il trekking inizia addentrandosi fin da subito nella suggestiva piana dell’Alpe di Siusi.

Prendendo il sentiero verso il Rifugio Bolzano, meta di giornata, dopo vari saliscendi si raggiunge in circa 1 h 30 min la Malga Saltner, luogo di sosta per il pranzo.

Da qui si continua sul sentiero scendendo leggermente per poi risalire con un percorso moderatamente ripido prima nel bosco, poi tra prati e pini mughi con serpentine su un percorso sassoso che diventa abbastanza ripido nel tratto finale.

In 2 h dalla malga si raggiunge così il Rifugio Bolzano, luogo di pernottamento per la prima notte.

 

ESCURSIONE FACOLTATIVA

Arrivati al Rifugio Bolzano sarà possibile, per chi lo desidera, raggiungere la cima del Monte Pez che è la vetta principale del Gruppo dello Sciliar dalla quale si gode di una vista fantastica. (circa 15 min dal rifugio)

 

INFO
  • Ascesa: 790 m
  • Lunghezza: 9 km
  • Pranzo: Malga Saltner
  • Cena e Pernottamento: Rifugio Bolzano

La prima parte del percorso sarà a saliscendi fin nei pressi della cima Roterdspitze.

Da qui si scende a zigzag all’avvallamento (un punto è facilitato da una fune) e, traversando sotto la cresta seghettata dei Denti di Terrarossa, si arriva al Rifugio Alpe di Tires, in circa 2 h dalla partenza, che si trova sull’importante crocevia fra la Val di Fassa, la Val di Tires e l’Alpe di Siusi.

Dal rifugio ci si dirige verso la Val di Fassa e attraverso il Passo di Molignon si arriva in circa 1 h 30 min al Passo Principe, dove è ubicato l’omonimo rifugio che sarà la nostra sosta per il pranzo.

Il Rifugio Passo Principe si trova ai piedi del Catinaccio d’Antermoia, che aggireremo a sud per un suggestivo sentiero che ci condurrà attraverso ambienti “lunari” mozzafiato.

Dopo aver attraversato il Passo d’Antermoia scenderemo in circa 1 h al bellissimo Lago d’Antermoia dove si trova il l’omonimo rifugio, tappa finale del secondo giorno.

 

ATTENZIONE

Nella zona del Passo Molignon vi sono tratti attrezzati con funi metalliche, ma non si tratta di nulla di pericoloso in quanto il sentiero è ben tenuto e le funi servono esclusivamente per agevolare il passaggio fungendo da passamano metallico.

 

INFO
  • Ascesa: 1050 m
  • Lunghezza: 12 km
  • Pranzo: Rifugio Passo Principe
  • Cena e Pernottamento: Rifugio Antermoia

Dal Rifugio Antermoia si raggiunge il vicino Passo di Dona per poi scendere verso il Passo de Ciarejoles alla testata della verdeggiante Val di Dona.

Dal passo si segue lungo un pendio erboso con radi larici e cirmoli nella Valle Duron sino ad incontrare il sentiero che risale fino al Passo Duron, circa 2 h 30 min dalla partenza.

Giunti al passo si scende nel versante opposto sull’altopiano dell’Alpe di Siusi e percorrendo diversi suggestivi sentieri che attraversano il cuore dell’Alpe si ritorna in altre 2 h 30 min in località Compaccio passando per i Rifugi Molignon ed Edelweiss.

Per il pranzo ci si fermerà in una delle caratteristiche malghe che si incontreranno sul percorso all’Alpe di Siusi.

Discesa al parcheggio con la cabinovia e partenza per il rientro nel tardo pomeriggio.

 

INFO
  • Ascesa: 402 m
  • Lunghezza: 15 km
  • Pranzo: malghe all’Alpe di Siusi

La quota comprende

Cosa è compreso nel costo
Cosa NON è compreso nel costo

Photo gallery

F.A.Q.

Sicuramente servono degli scarponcini da trekking adatti per camminare molte ore al giorno per più giorni. Servirà un’equipaggiamento idoneo a trascorrere la notte nei rifugi come il saccolenzuolo, un paio di ciabatte, un asciugamano, ecc… Di conseguenza, anche lo zaino dovrà essere abbastanza capiente per contenere tutto il necessario utile per stare fuori casa 3 giorni. Poco prima della data, verranno fornire indicazioni dettagliate.

Il trekking non presenta difficoltà tecniche particolari, ma è comunque richiesta una buona condizione fisica e di salute e tanta voglia di camminare, in quanto non sarà possibile saltare nessuna tappa. I dislivelli non sono proibitivi ma si tratta comunque di 3 giorni di cammino consecutivi.

Per garantire un’esperienza confortevole, si consiglia di indossare un abbigliamento a strati adatto a trascorrere una giornata estiva in montagna. È inoltre essenziale avere scarponi da trekking comodi e, come sempre in montagna, un k-way in caso di maltempo. Inoltre, trattandosi di un trekking di più giorni, sarà necessario avere degli indumenti di ricambio per le notti in rifugio, dove la temperatura cala e saranno necessari indumenti più pesanti, e per i diversi giorni di cammino. Poco prima della data, verranno fornite indicazioni dettagliate in base alle condizioni metereologiche.

Nello zaino dovrai avere: acqua (almeno 1 litro), snack, abbigliamento aggiuntivo (k-way, guscio, maglione, ecc…), abbigliamento di ricambio (maglia, calze, ecc…), equipaggiamento da rifugio (saccolenzuolo, ciabatte, asciugamano, ecc…), torcia. Poco prima della data, verranno fornite indicazioni dettagliate.

Ogni partecipante si organizzerà autonomamente per raggiungere il punto di incontro designato per le escursioni. Noi del Trekca però cercheremo di agevolare l’organizzazione dei viaggi raggruppando i partecipanti e offrendo posti auto disponibiliI costi di spostamento restano a carico dei partecipanti, e le spese di viaggio saranno suddivise tra coloro che usufruiranno del trasporto.

Oltre ai biglietti della cabinovia Alpe di Siusi (andata/ritorno), che rappresentano un costo fisso per tutti i partecipanti, le spese aggiuntive variano in base alle scelte individuali per il pranzo (non cè un menù fisso ognuno sceglierà cosa mangiare) e agli eventuali acquisti extra fatti nei rifugi

Maldavventura è un tour operator per il quale ci occupiamo dell’organizzazione dei trekking. Il trekking è organizzato e diretto da noi di Trekca con il loro supporto tecnico e supporto per la gestione delle iscrizioni e delle assicurazioni.

Il tour operator Maldavventura, con cui collaboriamo, ha una convenzione con la compagnia assicurativa Axa e mette a disposizione l’assicurazione Medico-Bagagli, inclusa nel prezzo del viaggio. L’assicurazione annullamento invece è opzionale, ha un costo aggiuntivo del 4,5% del prezzo del trekking e copre dai rischi di annullamento del viaggio a causa di malattia e infortunio.

Trekca e/o la guida si riservano il diritto di annullare le iniziative, anche se precedentemente confermate, per motivi legati alle condizioni meteorologiche e/o di sicurezza, nonché in caso di indisponibilità o per qualsiasi motivo personale della guida. Gli iscritti potranno essere avvisati dell’annullamento anche il giorno precedente l’esperienza tramite e-mail e/o WhatsApp o altri mezzi, garantendo così una comunicazione sicura in caso di cancellazione. In caso di annullamento dell’iniziativa verrà rimborsata l’intera quota.

L’iscrizione verrà effettuata tramite una semplicissima registrazione sul portale Maldavventura (nostro collaboratore nell’organizzazione del trekking). Il pagamento della quota di partecipazione, invece, verrà effettuato tramite bonifico intestato sempre a Maldavventura. Verrà richiesta una caparra del 30% del costo all’atto di iscrizione e il successivo saldo a completamento del pagamento un mese prima della partenza.

Se non è possibile partecipare al trekking, è necessario comunicare tempestivamente l’assenza a Trekca. In caso di ritardo al punto di ritrovo, è necessario contattare gli organizzatori di Trekca sul posto. Sarà a discrezione dei coordinatori decidere se attendere i partecipanti in ritardo o meno. Nessun rimborso sarà effettuato in caso di assenza ingiustificata o non certificata da documenti validi. Se l’annullamento avviene prima di 30 giorni dalla data di partenza del trekking verrà rimborsata la quota del viaggio ad esclusione della caparra, mentre se l’annullamento avviene nei 30 giorni precedenti alla data di partenza del trekking non verrà effettuato alcun rimborso.

Iscrizioni

L’iscrizione al trekking avviene tramite il portale Maldavventura, nostro collaboratore nell’organizzazione di questo trekking.

Una volta registrati al portale, si tratterà di compilare un semplicissimo modulo e completare il tutto firmando digitalmente il contratto di viaggio.

All’atto di iscrizione viene richiesta una caparra del 30% del costo del viaggio da versare tramite bonifico, che ci permetterà di prenotare il tuo posto nei rifugi che ci ospiteranno.

In evidenza

Entra nella
community
trekca

Novità e contenuti esclusivi

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre al passo con le ultime novità, offerte esclusive e contenuti avvincenti! Resta aggiornato per vivere ogni avventuracon noi di Trekca!