Scroll Top

Introduzione

Il Rifugio Nicola è situato a 1870 m nelle Prealpi Orobie, più precisamente sul versante nord dei Piani di Artavaggio accanto al Monte Sodadura. 

Si tratta di un rifugio che fornisce servizi di cucina e pernottamento, arredato in stile montano, con un’ampia terrazza in legno ideale per i pranzi durante la stagione estiva.

L’ambiente è molto confortevole e familiare, accoglie tutti coloro che sono appassionati di montagna, ed è disponibile anche per gruppi numerosi dato l’elevato numero di posti a sedere.

La facile escursione proposta ha come punto di partenza il Culmine di San Pietro e raggiunge il rifugio in circa 2 h 30 min passando per i noti Piani di Artavaggio.

Come arrivare?

La partenza avviene dal Culmine di San Pietro, passo prealpino che collega la Val Taleggio con la Valsassina. 

L’itinerario parte circa 1,4 km prima del passo salendo dal lato lecchese, precisamente, superato l’ultimo tornante della salita si trova sulla sinistra uno piccolo spiazzo adibito a parcheggio alla cui fine è posta una sbarra che impedisce l’accesso ai mezzi non autorizzati alla strada agro-silvo-pastorale dei Piani di Artavaggio.

Info

Itinerario

Lasciata l’auto nel piccolo parcheggio poco prima del Culmine di San Pietro [1180 m], si supera la sbarra e si prende la strada sterrata agro silvo pastorale 58 che entra quasi pianeggiante in un bosco di faggi.

L’itinerario è semplice ed è impossibile sbagliare strada, bisogna solo seguire il tracciato, che alterna tratti sterrati ad altri cementati.

La sterrata presenta per l’intero percorso pendenze lievi addentrandosi verso i Piani di Artavaggio per poi salire più ripida verso il rifugio Nicola; durante la salita si affrontano alcuni tornanti dove si incontra anche una fontanella.

Il percorso rimane nel bosco per circa 1 h 30 min, per poi uscire nel punto in cui la sterrata si congiunge con la strada che sale da Avolasio, versante bergamasco. 

Si prosegue per altri 20 minuti sino ad arrivare ai Piani di Artavaggio [1650 m], dove è presente un laghetto artificiale e diversi edifici, per lo più abbandonati.

Superato l’ex Albergo degli Sciatori e la piccola chiesa, le pendenze aumentano ed in circa 40 min si giunge al Rifugio Nicola [1870 m], dal quale si può ammirare il bellissimo Monte Sodadura [2010 m].

Il rifugio fornisce servizi di cucina e pernottamento, è arredato in stile montano, ed è dotato di un’ampia terrazza in legno ideale per i pranzi durante la stagione estiva.

L’ambiente è molto confortevole e familiare, ed accoglie tutti coloro che sono appassionati di montagna. È inoltre disponibile anche per gruppi numerosi dato l’elevato numero di posti a sedere.

Per il ritorno, invece, si segue  l’itinerario percorso all’andata.

Photo gallery

Valutazioni

Difficoltà
Precisione delle indicazioni
Bellezza del panorama
Quantità della vegetazione
Grado di notorietà

Scarica la nostra
guida
gratuita
dell' itinerario

Scarica la nostra
guida
gratuita

Escursioni nei dintorni

Entra nella
community
trekca

Novità e contenuti esclusivi

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre al passo con le ultime novità, offerte esclusive e contenuti avvincenti! Resta aggiornato per vivere ogni avventuracon noi di Trekca!